Don Beniamino Sacco, l’immigrazione e la mafia

Il Buon Samaritano > Mafia > Don Beniamino Sacco, l’immigrazione e la mafia

Don Beniamino Sacco, l’immigrazione e la mafia

Parroco della chiesa del “Santo Spirito “ di VITTORIA ( RAGUSA).

Gestisce il centro “Il Buon Samaritano”- accoglienza per profughi e rifugiati. Oggi la Fondazione accoglie oltre 140 migranti al giorno, offrendo a tutti un letto e un pasto caldo.

L’Associazione è una delle maggiori nel territorio regionale, e mira non solo ad ospitare, ma anche ad inserire gli ospiti nel tessuto sociale, trovandogli un’occupazione.

All’inizio era solo un magazzino usato come dormitorio. Via via realizzate stanze, spazio per il pranzo, servizi igienici, cortile con le panchine e campetto sportivo per costruire la convivenza tra le etnie e con gli italiani. Oggi anche con un’azienda agricola.

Vittoria vive di economia agricola e i migranti sono impegnati nella coltivazione e raccolta delle primizie, dell’uva o del pomodorino di Pachino.

Fonte TV 2000: https://www.tv2000.it/beativoi/video/don-beniamino-sacco-limmigrazione-e-la-mafia/

X